Post in evidenza

Laboratori di riciclo e creatività

Lavorare con le mani, creare dal nulla ma anche recuperare e riciclare aiuta lo spirito e genera uno stato di benessere. L’attività manuale ci libera dai pensieri ossessivi, ci solleva dallo stress.

I laboratori sono spazi d’incontro e di socializzazione che favoriscono le attività espressive e un utilizzo costruttivo del tempo libero; possono essere finalizzati anche ad una rimotivazione ed acquisizione di capacità lavorative e di cooperazione.

Questi sono laboratori in cui si utilizzano varie forme espressive quali pittura, manipolazione, tessitura, lavorazione del legno col fine di realizzare oggetti unici utilizzando materiali di recupero. L’utente ha così la possibilità di esprimersi in modo diverso, di divenire più consapevole delle proprie capacità e sviluppare le proprie potenzialità.

Non è fondamentale quello si realizza, la vera soddisfazione è il benessere che la manipolazione riesce a dare!

Recuperare eccedenze di produzione, fondere l’estetica con l’etica e promuovere progetti di inserimento lavorativo e sociale.

Gli obbiettivi dei nostri laboratori:

  • Utilizzazione di varie forme artistiche espressive e sviluppare la motivazione nei partecipanti grazie al coinvolgimento di tutti i canali espressivi a loro più congeniali
  • Potenziare la crescita dell’autostima, riflessione, pazienza e ordine
  • Stimolare la fantasia, la creatività, il metodo e l’intelligenza
  • Saper eseguire la successione delle operazioni che portano alla realizzazione dell’oggetto desiderato, saper individuare eventuali errori e ripartire
  • Educare al rispetto dell’ambiente in cui viviamo e della Natura
  • Socializzare attraverso il lavoro di gruppo cooperativo, offrendo uno spazio per esperienze di condivisione ed integrazione, permettendo l’acquisizione di competenze trasversali, spendibili anche in altri contesti
  • Promuovere la solidarietà, rendendo consapevoli i partecipanti che il frutto del loro lavoro sarà reso visibile e disponibile ad eventi esterni

Tutte le produzioni nascono dalla creatività ed entusiasmo dei soci e utenti dell’Associazione, sono realizzati a mano e sono prodotti quasi esclusivamente con materiali di riciclo.

Eventi da noi organizzati e/o ai quali abbiamo partecipato con LE NOSTRE PRODUZIONI

  • Migr-Azioni di Stile, arte in movimento – evento presso Spazio “Le Muratine” (Pontassieve – FI); settembre 2018
  • Eventi intorno alla Giornata Mondiale del Rifugiato – evento presso Spazio “Le Muratine” (Pontassieve – FI); giugno 2019
  • undefined LeZie Atelier – ciclo di eventi presso Caffè Letterario “Le Murate” (Firenze); luglio 2019
  • undefined Visarno Market presso Ippodromo del Visarno (Firenze); ottobre 2019
  • undefinedVisarno Market presso Ippodromo del Visarno (Firenze); novembre 2019
  • LeZie Atelier – laboratorio di cucito, scambio culturale e creatività presso Circolo ARCI Porta al Prato (Firenze); ottobre 2019 – febbraio 2020

Walk•Away – percorsi a piedi fra Natura, Arte e Scienza

Non sarà semplice orientarsi all’interno dei cambiamenti introdotti dalla recente pandemia, perché le linee da percorrere sono ancora tutte da tracciare. L’aspetto che più ne risentirà sarà sicuramente quello di coniugare al meglio sicurezza e socialità.

Diventa infatti sempre più impellente la necessità di trovare nuove strategie e strumenti per riorganizzare occasioni di socializzazione. Abbiamo bisogno di nuova linfa vitale dalla quale ripartire, che sia terreno fertile per germogli di nuova socialità.

Riorganizzare le nostre relazioni sociali a partire da un modo nuovo di usare gli spazi

Da questa premessa si fa strada la nostra idea progettuale: nasce infatti dalla necessità di uscire dalle cosiddette “quattro mura domestiche” tra le quali siamo dovuti rimanere negli ultimi mesi, non permanendo in nessun luogo per essere mobili ed itineranti. 

Si mira in questo modo alla scoperta di una nuova autonomia ed a una conoscenza più approfondita del proprio corpo in rapporto con se stessi e con gli altri, vivendo un’esperienza di crescita formativa e sociale a contatto con la natura, oltreché sperimentando varie attività didattiche tra Natura, Arte e Scienza che ben si inquadrano nell’orizzonte dell’outdoor learning.

Una rete di associazioni

In questi mesi si è fatta sempre più strada la necessità di costituire una Rete di Associazioni locali, capace di dare vita qualitativamente e quantitativamente ad una forza organica e strutturata in grado di operare avendo a cuore in primo luogo gli interessi della comunità.

Il nostro progetto si costituisce infatti di percorsi a piedi che prevedono laboratori integrati a seconda del tema della camminata e che coinvolgono le Associazioni della Rete:

Questo è il primo progetto che mette in pratica concretamente questa cooperazione.

Camminare significa aprirsi verso nuove frontiere, essere itineranti, ascoltare ciò che ci circonda e scoprire quanto sia importante essere parte di un gruppo, indispensabili ed unici, diversamente uguali.

Come funzionano le passeggiate tematiche?

Saranno queste delle passeggiate tematiche, articolate con varie attività didattiche tra Natura, Arte e Scienza che ben si inquadrano nell’orizzonte dell’outdoor learning, e pensate sulle esigenze di ciascun partecipante.

Una guida ambientale esperta ci porterà alla scoperta delle meraviglie del nostro territorio, imparando a conoscere passo dopo passo luoghi e persone con cui scambiare idee ed esperienze, riconoscendo il ruolo fondamentale della Natura come fattore curativo, portatore di benessere ed insostituibile terreno di esperienza, utile per riappropriarsi del senso della “meraviglia”.

Il progetto nasce dalla volontà della nostra Associazione in collaborazione con Barbara Guazzini, guida ambientale escursionistica, e sposa perfettamente quella che è una mission condivisa: promuovere e diffondere la cultura in tutti i suoi aspetti; nello specifico promuovere la conoscenza in ambito naturalistico a scopo educativo, coadiuvata da laboratori sensoriali per fare esperienza del proprio “Io” e del territorio circostante, migliorando l’armonico sviluppo delle relazioni sociali.

Ecco il programma

MigrAzioni di Stile

Diversi stili di danza,
un unico ritmo

Laboratorio di integrazione sociale, culturale ed artistico in cui tre Associazioni operanti sul territorio hanno collaborato portando le proprie competenze, abilità e passioni.
L’Associazione Liberdanz con i suoi allievi di danza classica, moderna, hip-hop e danza creativa; l’Associazione Ci Incontriamo con i suoi ragazzi disabili; l’Associazione Le Tre e un Quarto con i ragazzi migranti del Centro di Accoglienza Straordinaria di Tavarnelle Val di Pesa.

Si è formato un gruppo eterogeneo in cui ragazzi, normodotati e disabili, di età e formazioni diverse, hanno condiviso nella danza e musica suonata dal vivo dai ragazzi migranti, un percorso il cui obiettivo è stato quello di promuovere la sensibilizzazione e l’espressione di sé in una forma di condivisione totale. La prova finale del successo di tale percorso è stata la rappresentazione al Parco del Mocale di Tavarnelle Val di Pesa (FI), dove si sono esibiti in ensamble tutti i ragazzi coinvolti nel progetto, con la partecipazione particolarmente attiva del pubblico presente.

Il percorso viene corredato di video documentario, al fine di realizzare un lavoro che documenti l’esperienza condivisa da ogni partecipante per sensibilizzare e dare la possibilità ad un osservatore-fruitore esterno di poter osservare l’efficacia di tale progetto.

Danza Libera Tutti – percorso nella danza creativa

La Danza Creativa utilizza forme libere di danza volte all’espressione di sé ma non ambisce né pretende lavorare su contenuti inconsci in nessuna maniera. È uno spazio di libertà, un tempo diverso, non vengono mai fatte né interpretazioni né verbalizzazioni, è l’Arte del Movimento.

La proposta è semplice, alla portata di tutti:
nessun corpo può rimanere statico.

Tale metodo, che prende spunto da quello ideato dalla ballerina Maria Fux, è stato sperimentato con enorme successo lavorando con tutte le età della vita e con problematiche di disabilità sensoriali, nonché handicap psichici e fisici. Attraverso l’esperienza corporea, l’essere umano può comunicare qualcosa del proprio mondo interiore all’esterno da sé. Comincia un Viaggio alla scoperta del gesto vero, sincero, in coerenza con il proprio corpo, un gesto che ci dà piacere e gioia, in cui possiamo riconoscerci, sentirsi comodi, al di là delle nostre incertezze e dei propri limiti.

In questo percorso, il corpo è portato a scoprire il proprio ritmo interno. Il movimento, unito allo stimolo musicale, permette una comprensione totale della musica, producendo immagini che comunicano tra loro. Solo quando la musica penetra in tutto il corpo e ha bisogno di uscire, è pronta per essere danzata.
Il percorso di questo progetto viene proposto con modalità espressivo-comunicativa che si differenziano ad ogni incontro, andando a coinvolgere tutti i sensi tramite uno stimolo musicale.


Il progetto è stato inserito nel libretto del Piano dell’Offerta Formativa Territoriale dell’Istituto Comprensivo “Maria Maltoni” a.s. 2017-2018, a cura di Servizi Cultura, Giovani e Sviluppo Educativo del Comune di Pontassieve.

Guarda il video documentario del progetto.

Collaborazioni

L’Associazione, collaborando con Aziende locali situate nella campagna circostante, è propensa a creare dei gruppi di ragazzi per poterli inserire e far conoscere delle realtà di vita e lavoro a contatto con la natura; nello specifico:

  • Il Mulino “Da Rudi” (San Donato in Poggio, FI): a gruppi possiamo passare giornate immergendosi nelle tradizioni antiche del Mulino, lungo il fiume Pesa, in cui il tempo sembra essersi fermato a 100 anni fa. Un luogo unico nel suo genere: senza luce e acqua corrente, in cui un falegname, nel suo laboratorio dotato di un ricco patrimonio di attrezzi, è pronto e disponibile ad accogliere i ragazzi per illustrare l’arte e gli antichi segreti del mestiere.
  • Azienda Agricola “Sugli Allori” (Tavarnelle Val di Pesa, FI): ci ospiterà a passeggiare nei suoi boschi ad alto fusto dove si potranno incontrare animali immersi nel paesaggio locale: animali domestici, cavalli al pascolo ed alpaca.

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito